Home » Sostenibilità » Eventi sul territorio » Deejay Ten

Deejay Ten

La Deejay Ten è la gara di corsa organizzata dall’emittente radiofonica Radio Deejay. Partita nel 2005 come iniziativa “tra amici”, negli anni ha avuto una crescita esponenziale e si è trasformata in una festa sempre più grande e attesa. Nel 2015, l’evento si è svolto a Milano, a Firenze e, per la prima volta, anche a Bari, raggiungendo un totale di circa 50.000 partecipanti.

Giunta al suo undicesimo anniversario, l’edizione milanese della Deejay Ten è ormai divenuta un appuntamento fisso sia per la città che per l’intero Nord Italia e nel 2015 ha visto la partecipazione di 26.000 corridori. Il percorso è iniziato in piazza del Duomo, con uno spettacolare fiume di persone in maglietta gialla, e si è sviluppato nel centro della città, con passaggio sotto la sede di Radio Deejay in via Massena e arrivo in Piazza Castello. Il Comune, insieme all’Assessorato dello Sport, ha come di consueto appoggiato la realizzazione di questa manifestazione. Anche nel 2015 il Deejay Village è stato posizionato in una delle aree più suggestive della città ( Piazza Cannone, all e spalle del Castello Sforzesco), contando oltre 40.000 visite nei tre giorni di permanenza.

Firenze si è confermata una tappa d’obbligo per la manifestazione e ha raccolto circa 15.000 partecipanti. Dopo il via, dato dall’Assessore allo Sport dal Lungarno della Zecca Vecchia, la fiumana viola di podisti si è diretta a piazzale Michelangelo e ha concluso la corsa in Piazza della Signoria, colorando la città del suo colore simbolo. Il Deejay Village, situato in Piazza Santa Croce, ha contato oltre 20.000 presenze nei due giorni di permanenza.

Bari ha accolto con entusiasmo la prima edizione della gara podistica targata Radio Deejay, con 5.000 amici in maglietta blu per le strade della città, nel nome dello sport e della musica. Hanno preso parte all’evento anche la giunta comunale e il primo cittadino. Un lungo e interminabile fiume celeste ha invaso il lungomare e, per accogliere al meglio i partecipanti della corsa, anche i musei e i luoghi di ristorazione sono rimasti aperti. Il successo della prima edizione barese dell’evento è andato oltre ogni previsione